Punzonatrici a controllo numerico computerizzato (CNC) OROBIA

Le punzonatrici da coil a controllo numerico computerizzato del modello OROBIA sono economiche, semplici e rapide, dotate di un sistema da 10 o 20 tonnellate; sono caratterizzate da una larghezza massima di 600 mm (larghezza utile/di lavoro) e montano utensili non rotanti. 

Le punzonatrici CNC del modello OROBIA

Il modello OROBIA presenta due serie di punzonatrici CNC con differente tonnellaggio, per meglio adattarsi alle esigenze dei diversi settori produttivi: OROBIA DECA e OROBIA VENTI.

Le punzonatrici CNC del modello OROBIA sono caratterizzate da maggior compattezza rispetto ai modelli ALPI e LANDE, in quanto la raddrizzatura del materiale è effettuata dalla macchina operatrice e in assenza di macchine raddrizzatrici accessorie: ciò riduce notevolmente gli ingombri a capannone; inoltre, la produzione con nastri slittati su misura (in termini di larghezza) garantisce un considerevole risparmio nello scarto di materia prima ed un’ulteriore riduzione degli ingombri a capannone, con conseguente ottimizzazione nella gestione degli spazi produttivi.

 

Tra i suoi settori applicativi si annoverano i produttori di dispositivi d’illuminazione, scaffalature, montanti e canaline elettriche: OROBIA è la soluzione migliore nei casi in cui l’utilizzatore realizzi pezzi lunghi e stretti per i quali non vi sia la necessità di utensili rotanti, poiché la lavorazione da coil consente di produrre in automatico e senza limiti in lunghezza, evitando le antieconomiche operazioni di carico e scarico dei fogli tipiche delle punzonatrici da foglio.

Tramite l’interpolazione di tutti i movimenti della macchina (movimento di avanzamento della lamiera, movimento trasversale della testa di lavorazione e controllo della posizione del battente), è possibile tagliare qualsiasi forma o figura geometrica direttamente da coil, sia in caso di materiali metallici (ferro, acciaio inox, rame, alluminio), sia non metallici (PVC, nylon, teflon).

Inoltre, l’elevata precisione nella gestione della mazza battente permette un utilizzo ottimale degli utensili di deformazione al fine di ottenere ribassi, deformazioni e piccole pieghe in fase di punzonatura, evitando la ripresa del pezzo da parte dell’operatore.

L’unità porta-utensili è gestita dal CNC della macchina e può alloggiare fino a un totale di 20 utensili in stazioni A, B, C e D, che lavorano con cambio automatico veloce.

Trova la soluzione che fa per te
Contattaci per informazioni